CCIR

Nel quadro del programma di cartolarizzazioni denominato Italianonsiferma lanciato da Credimi con l’obiettivo di mobilitare il risparmio privato italiano a favore dell'economia reale, Banco Bpm affianca di nuovo l’azienda fintech, leader europeo del finanziamento

digitale alle imprese, nell'acquisto d’una quota della nuova cartolarizzazione relativa al programma di cui Credimi è promotrice e servicer nell’ambito dell’operazione lanciata a fine giugno insieme a Banca Generali, Finpiemonte e Fondazione CRT.

La nuova cartolarizzazione complessivamente libererà risorse per 40 milioni di euro, sarà alimentata dai prestiti erogati tramite la piattaforma digitale di Credimi. In questo caso i fondi resi disponibili attraverso l’operazione saranno destinati alle imprese del Piemonte e della Valle D’Aosta, regioni in cui Banco BPM è fortemente radicato, che vedranno aprirsi un ulteriore e innovativo canale di finanziamento.

Banco Bpm, per agevolare l'acquisto da parte di Credimi di una tranche di tale cartolarizzazione, ha deliberato un finanziamento pari a circa 1,8 milioni di euro a favore della società, confermando la condivisione degli obiettivi di sostegno al settore produttivo italiano in questo periodo di particolare difficoltà.