Stampa
Categoria: Banche/Assicurazioni

Intesa Sanpaolo è stata riconosciuta tra i migliori datori di lavoro in Italia dal Top Employers Institute, l’ente globale certificatore delle eccellenze in ambito risorse umane, che analizza e valuta sei macroaree comprendenti venti ambiti e best practice, tra cui benefit, sviluppo di carriera,

formazione, rispetto delle diversità, welfare, talent attraction. Paola Angeletti, Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo, ha commentato: “Essere riconosciuti come Top Employer offre l’occasione per ribadire il nostro impegno sia per la tutela dell’occupazione sia per la capacità di attrarre i candidati e le candidate migliori, in particolare rispetto alle nuove professionalità a cui guarda un Gruppo bancario leader nel digitale e nella capacità di innovare. Il successo della nostra Banca, che è il principale datore di lavoro privato del Paese, è legato in maniera inscindibile, anche in vista delle prossime sfide, alla qualità e alla professionalità delle persone che vi lavorano con competenza ed entusiasmo”. La certificazione Top Employer 2022 riconosce l’impegno del Gruppo verso le proprie persone attraverso una strategia ESG integrata che prevede modalità di organizzazione innovative, uno dei più ampi e articolati sistemi di welfare di secondo livello, progetti di inclusione e per la genitorialità. La Banca si caratterizza per programmi formativi e di sviluppo professionale all’avanguardia e per la sua capacità di attrazione dei talenti. È riconosciuta dai principali indici internazionali come uno dei luoghi di lavoro più inclusivi e attenti alle diversità al mondo e di recente ha ottenuto il Linkedin Talent Award. Attraverso la piattaforma CareLab, premiata dal Brandon Hall Group per i benefici che ha generato, sono a disposizione gratuitamente oltre 500 servizi per il benessere fisico ed emotivo della persona e della sua famiglia tra cui palestra on line, yoga, gestione delle emozioni, una app di sfide sportive tra colleghi, consigli per l’alimentazione.

Intesa Sanpaolo ha annunciato l’assunzione di 4.600 persone entro il 2025.