Banca Popolare di Sondrio (Bps) e il Gruppo Bei, che comprende la Banca europea per gli investimenti (Bei) e il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), hanno concluso un’operazione di cartolarizzazione sintetica su un portafoglio di finanziamenti erogati da BPS a controparti imprese per un controvalore

di circa 1 miliardo di euro. In particolare, l’operazione ha visto la concessione da parte del Gruppo Bei di una garanzia sulla tranche junior da 48 milioni di euro della cartolarizzazione sintetica a valere del Fondo Europeo di Garanzia (Feg), strumento finanziario parte integrante del pacchetto di misure da 540 miliardi di euro approvato dall’Unione Europea nel 2020 e appositamente dedicato a contrastare le difficoltà economiche e i rallentamenti produttivi causati dalla pandemia. L’operazione consente a Bps di sostenere ulteriormente le esigenze di capitale circolante e d’investimento delle piccole e medie imprese (Pmi), mettendo a disposizione delle aziende prestiti a tasso agevolato per oltre 400 milioni di euro di nuova finanza nei prossimi 18 mesi. Ne beneficeranno oltre 2.000 Pmi italiane. Il Gruppo Bei persegue, tramite l’iniziativa, l’obiettivo strategico di sostenere le Pmi europee all'indomani della pandemia, facilitando l’accesso al credito e favorendo l’intervento di istituzioni finanziarie che possano finanziare le Pmi per scadenze di medio e lungo termine.