I premi imponibili sottoscritti per il primo semestre del 2022 sono stati pari a 5,737 miliardi di euro (1° semestre 2021: 5,165 miliardi di euro), con un aumento di 572 milioni di euro (11%) rispetto all'anno precedente. Questo aumento è dovuto principalmente all'aumento dei tassi

di rinnovo (13% incluso l'adeguamento delle condizioni), a una base di rinnovo più elevata, a nuovi affari e a effetti valutari favorevoli. La maggior parte dei linea di business ha registrato una crescita rispetto all'anno precedente, in particolare i linea di business Financial Lines, Energy & Construction e Property.

Il combined ratio per i primi 6 mesi del 2022 è superiore del 2,7% rispetto all'anno precedente, attestandosi al 95,1% (1° semestre 2021: 97,8%). Il miglioramento rispetto all'anno precedente è dovuto principalmente a un rapporto sinistri/premi favorevole nell'anno di accadimento in corso, dovuto a una minore attività di sinistri derivante dal miglioramento del portafoglio. Nel primo semestre del 2022, l'impatto delle catastrofi naturali è stato simile a quello dell'anno precedente: gli eventi più significativi per Agcs sono stati le inondazioni in Australia e una grande grandinata in Francia.

Il risultato operativo di 290 milioni di euro (6M 2021: 179 milioni di euro) è superiore di 111 milioni di euro rispetto all'anno precedente, grazie a una migliore performance di sottoscrizione nel secondo trimestre del 2022.