CCIR

Continua a crescere il gruppo Aurora Biofarma, azienda farmaceutica italiana nata nel 2010, che ad appena dieci anni dalla creazione fa il proprio ingresso nella classifica delle prime 150 imprese per fatturato del settore pharma attive in Italia.

Grazie ad un incremento annuo del fatturato pari al 24,2%, terzo miglior risultato in assoluto tra tutte le realtà presenti nella top 150, Aurora Biofarma si colloca al 144esimo posto della classifica generale per sell-out per tutte le categorie (le uscite reali e fisiologiche da farmacia/parafarmacia al cliente) stilata dalla società di ricerche nel campo sanitario e farmaceutico New Line (analisi Febbraio 2020).

L’indagine di mercato suddivide le imprese farmaceutiche in cinque sottogruppi cluster: il primo comprendente Big Pharma e Multinazionali che racchiude le prime 50 società con un fatturato da un miliardo a 100 milioni di euro; il secondo (fascia 99 - 20 milioni) dove appunto si colloca il gruppo Aurora Biofarma con un totale di 23 milioni di euro nell’anno 2019; a seguire gli ultimi tre cluster (il terzo per la fascia 20 – 2,5 milioni, il quarto nel range 2,5 – 0,35 milioni, il quinto che comprende circa mille aziende del comparto nutraceutico con fatturati minimi).

I dati, validi per la divisione Umana, non tengono inoltre conto dei fatturati delle linee Veterinaria e Food, altri punti di forza del gruppo Aurora Biofarma: 4,75 milioni il valore complessivo per l’anno appena trascorso.

In aggiunta a livello prospettico, filtrando le duemila società operative sul territorio italiano per il differente modello di business Aurora Biofarma si segnala, di fatto, già nel ranking delle prime 100 aziende farmaceutiche italiane.