CCIR

Nel corso della riunione del 30 luglio 2019, il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Air France-KLM ha definito alcuni importanti orientamenti strategici per lo sviluppo della flotta di Air France. Le decisioni prese riflettono l'ambizione del Gruppo

di semplificare e armonizzare la propria flotta migliorando la propria competitività grazie all’inserimento nella flotta di aeromobili più moderni e performanti con un impatto ambientale significativamente ridotto. Un’evoluzione fondamentale per raggiungere un margine operativo tra i migliori del settore.

Air France si è impegnata ad effettuare un ordine definitivo per 60 aeromobili Airbus A220-300, con ulteriori 30 opzioni di acquisto e 30 ulteriori diritti di acquisto. Il primo aereo dovrebbe essere consegnato nel settembre 2021. I nuovi aeromobili verranno inseriti nella flotta Air France sulle rotte a corto e medio raggio. Con una capacità di 150 posti e un'autonomia di 2.300 miglia nautiche, l'A220-300 si adatta perfettamente a sostituire gli A318 e A319 sulle rotte a corto e medio raggio operate da Air France.

Questo modello consentirà ad Air France di ridurre il proprio impatto ambientale in quanto il nuovo aereo genera il 20% di emissioni di CO2 in meno rispetto a modelli simili ed è meno rumoroso.

Il Consiglio di amministrazione del Gruppo Air France-KLM ha approvato, inoltre, la decisione di dismettere sette A380 dalla flotta Air France entro il 2022, mentre per gli altri tre A380 si era decisa la dismissione già in precedenza.

Air France-KLM opera con una flotta di 541 aeromobili per i suoi tre brand principali, Air France, KLM e Transavia, verso 318 destinazioni in tutto il mondo. Nel 2018, il Gruppo Air France-KLM ha trasportato oltre 100 milioni di passeggeri.