CCIR

Il 27 settembre 2019, Air France, presso gli hangar Airbus di Tolosa (Francia) ha preso in consegna il suo primo Airbus A350, l’aeromobile di ultima generazione dalle forti caratteristiche di sostenibilità che può accogliere un totale di 324 posti.

Entro il 2025, la compagnia accoglierà un totale di 28 Airbus A350-900 nella propria flotta.

Il primo Airbus A350 di Air France effettuerà il primo volo commerciale il 7 ottobre e, nel corso del 2020, sarà gradualmente impiegato su 6 diverse rotte: Abidjan (Costa d'Avorio), Bamako (Mali), Toronto (Canada), Il Cairo (Egitto), Seoul (Corea del Sud), Bangkok (Thailandia).

Un asset per ridurre l’impatto ambientale. Da molti anni, Air France è impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale attuando azioni concrete. La leva principale per ridurre l’impatto ambientale rimane la modernizzazione della flotta Air France rappresentata, oggi, dall’introduzione del primo A350.

Questo aereo consuma il 25% in meno di carburante (cioè 2,5 litri per passeggero/100 km) grazie all`utilizzo di materiali fino al 67% più leggeri (53% di compositi e 14% di titanio). Inoltre, il suo impatto acustico è stato ridotto del 40%. Air France ha deciso, inoltre, di rifornire parzialmente il volo di inaugurazione del nuovo Airbus A350 tra Tolosa e Parigi-Charles de Gaulle con biocarburante.

Una nuova definizione di comfort. A bordo dell'Airbus di Air France, i clienti godono di ambienti più spaziosi del 30%, un diverso sistema di pressurizzazione che offre un'atmosfera più confortevole con aria regolarmente rinnovata, illuminazione adattata alle diverse fasi di volo. L'interno dell’Airbus A350 è anche uno dei più silenziosi tra gli aeromobili a doppio corridoio di ultima generazione.

A bordo dell'Airbus A350, i passeggeri possono rimanere connessi con Air France CONNECT, l'offerta Wi-Fi a bordo.