ANA continua a monitorare attentamente la diffusione dell’epidemia di COVID-19, le linee guida sull’immigrazione e le misure di quarantena per rispondere alle variazioni della domanda di voli, e modifica di conseguenza il suo operativo in tutto il mondo.

Complessivamente, il vettore giapponese opererà in novembre 833 voli su 34 rotte (tasso di operatività 16%; tasso di sospensione 86%) che saliranno a 960 su 36 rotte in dicembre (tasso di operatività 17%; tasso di sospensione 83%) e si attesteranno a 947 su 36 rotte (tasso di operatività 17%; tasso di sospensione 83%) a gennaio 2021.  In novembre il volo Tokyo Narita – Manila passerà a 3 frequenze settimanali e, partire da dicembre, il collegamento da Tokyo Haneda per Honolulu salirà da due frequenze al mese a due voli settimanali.

Per quel che riguarda l’Europa la compagnia continua ad operare i voli da Francoforte, Londra e Parigi per Tokyo Haneda. Il collegamento da Bruxelles riprenderà solo in occasione delle vacanze a cavallo fra fine 2020 e inizio 2021. Rimangono temporaneamente sospesi i voli da Monaco di Baviera, Düsseldorf, Bruxelles, Vienna e Vladivostok per Tokyo Haneda.