Alla Milano Design Week, con il Salone Internazionale del Mobile e tutte le varie esposizioni del cosiddetto “Fuorisalone”, grazie alle quali innovazione e stile animano la città, c’è anche l’opportunità per parlare della nuova avventura di Walter De Silva. A fornire l’occasione è lo spazio Ita Airways

che in via della Spiga 26 presenta il suo nuovo cabin interior design, progettato proprio da Walter De Silva. Dopo aver dato vita ai progetti di ben 120 automobili, suggellati dalla conquista del “Compasso d'oro” alla carriera - il prestigioso riconoscimento assegnato dall'ADI, l'Associazione per il Disegno industriale, che dal 1954 seleziona i migliori progetti di design e le "matite" più brillanti del mondo – ha deciso di intraprendere una nuova sfida professionale. Proprio questa prestigiosa manifestazione rappresenta il palcoscenico ideale per presentare il frutto della collaborazione con la nuova compagnia aerea di bandiera che fa del “Made in Italy” l’emblema del proprio ruolo di ambasciatrice dell’eccellenza italiana nel mondo.

Il design è un linguaggio, trasversale e universale, comprensibile a tutti, senza confini, senza retorica e senza divisioni. Processo e metodologia, che sono la sintesi del rapporto costante tra storia, conoscenza e innovazione, sono sempre presenti indipendentemente dal progetto. Sono orgoglioso di aver messo a disposizione la mia esperienza di designer al settore aeronautico e per questo ci tengo a ringraziare Ita Airways che mi ha dato questa opportunità.- spiega Walter De Silva, Presidente di Walter De Silva & Partners.

La cabina di un aereo, come ogni spazio in movimento, è un luogo da condividere che ruota sempre di più intorno ai viaggiatori, entrando direttamente e profondamente nello stato d’animo e nell’umore di ogni singola persona. L’uomo e il suo benessere, sono i protagonisti di questo nuovo progetto. Proprio per questo, pensando alla permanenza in una angusta cabina di un aereo, magari anche per lungo tempo, Walter De Silva ha pensato ad uno spazio da progettare intorno all’uomo con grande attenzione al comfort, alla sicurezza e all’ esperienza di ognuno. Lo ha fatto prendendo in prestito la famosissima canzone di Gino Paoli “Il cielo in una stanza”, con l’idea di ricreare all’interno del velivolo una sensazione piacevole ma coerente con la modalità scelta per un viaggio sopra le nuvole. Il progetto per Ita Airways è stato guidato dal designer Mario Antonioli, che ha lavorato per rispondere alle indicazioni ricevute da Ita Airways con un progetto coerente con la brand identity della nuova compagnia di bandiera, che mettesse inevidenza il “Made in Italy” l’ecosostenibilità e tutte le altre caratteristiche con cui si vuole guardare alla mobilità del futuro.