Air Liquide e Covestro hanno firmato un contratto a lungo termine per la fornitura di idrogeno al sito produttivo di Covestro situato nell’area portuale di Anversa.  Air Liquide investirà 80 milioni di euro nella costruzione di un’unità produttiva di idrogeno di “nuova generazione”. Questo impianto

all’avanguardia sarà dotato di una nuova tecnologia proprietaria di Air Liquide in grado di migliorare l’efficienza energetica e l’impatto ambientale complessivo del processo produttivo.

Nel quadro di questo nuovo contratto a lungo termine, l’idrogeno sarà utilizzato per la produzione di anilina, uno dei prodotti chimici di base dei poliuretani, presente in numerose applicazioni all’interno dei settori delle costruzioni, dell’automotive o degli elettrodomestici.

Air Liquide si occuperà della realizzazione, della costruzione e della gestione di un’unità produttiva di idrogeno di “nuova generazione” - SMR-XTM  -  che produce idrogeno con un’efficacia energetica maggiore ed un impatto ambientale ridotto. Il consumo complessivo di gas naturale per la produzione di idrogeno, oltre che le emissioni di CO2, saranno ridotti di circa il 5% rispetto ad un SMR convenzionale. Nello stesso tempo, parte della CO2, generata durante il processo di produzione sarà catturata da Covestro e utilizzata come materia prima all’interno dei suoi processi produttivi. Questo modello di cattura e valorizzazione della CO2 si inscrive in un sistema di economia circolare.