Engie sarebbe a un passo dal vincere l'asta sull'eolico di Renvico. A breve, secondo quanto risulta a Radiocor, il colosso energetico francese potrebbe raggiungere un'intesa con Macquarie che, nei mesi scorsi, aveva indetto una gara per vendere

334 MW di impianti distribuiti tra Italia e Francia (dove in realtà gli asset fanno capo una jv tra l’investitore australiano e Kkr). Le offerte vincolanti erano all’esame degli advisor del venditore, Rothschild e Clifford Chance, già dalla scorsa settimana: tra le proposte, oltre a quella di Engie, figuravano anche la tedesca Innogy e un nutrito gruppo di pretendenti italiani tra cui Enel, il fondo Tages di Umberto Quadrino, Erg, A2A e Dolomiti Energia.

L’eolico di Renvico era stato rilevato a fine 2014, per un enterprise value di circa 250 milioni da Macquarie. A vendere era stata Sorgenia, stretta in quel momento nelle trattative tra la vecchia proprietà e le banche creditrici. Oggi gli stessi impianti potrebbero passare di mano per quasi 400 milioni. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)