CCIR

Il settore della mobilità negli ultimi anni sta mutando radicalmente, con un’attenzione sempre maggiore nei confronti di abitudini e soluzioni che rispettino l’ambiente. Si stima che le auto elettriche arriveranno a rappresentare un terzo del mercato mondiale dell'auto entro il 2025 e raggiungeranno

il 51% entro il 2030, quando supereranno quelle di veicoli alimentati da motori a combustione interna1. Il Covid-19 ha accelerato il processo di trasformazione già in corso, spingendo gli utenti a orientarsi sempre più verso soluzioni alternative ai mezzi di trasporto pubblici, ora costretti a viaggiare a capienza ridotta e considerati luoghi a maggior rischio di contagio. Bici e monopattini sono visti come mezzi green, che favoriscono l’attività fisica e permettono di evitare sia il contatto ravvicinato con altre decine di persone, sia il traffico legato all’aumento di auto in circolazione. A fronte di un drammatico crollo del mercato dell’auto in seguito all’epidemia e alla crisi economica, le automobili a motore ibrido hanno registrato a maggio 2020 un +18%, mentre le auto 100% elettriche segnano un significativo +55% su base annua2.

Molte sono le realtà che, in questo contesto, propongo soluzioni per favorire il passaggio verso una mobilità più sostenibile o rispondere a nuove esigenze nate dall’emergere dei nuovi mezzi di trasporto, fra queste anche RiDE ed E-GAP, che da pochi giorni hanno avviato due campagne di equity crowdfunding sulla piattaforma 200crowd.com, di Two Hundred, con l’obiettivo di raccogliere rispettivamente 150 mila euro e 300 mila euro.

Matteo Masserdotti, CEO e Co-Founder di Two Hundred, ha dichiarato: “La mobilità sostenibile e green rappresenta il futuro, gli utenti si stanno rendendo conto che i vecchi modelli di trasporto basati su un’auto di proprietà altamente inquinante rappresentano un problema per il pianeta. Siamo felici che ci siano sempre più realtà che propongono soluzioni innovative in questo ambito e che due di loro, già con capitali significativi raccolti e piani di crescita interessanti, abbiano scelto la nostra piattaforma per le loro campagne. È un segno sia della maturità del settore, sia delle opportunità offerte dal crowdfunding, che è ormai uno strumento non solo per raccogliere fondi, ma anche per ottenere visibilità e validazione”.