Al via la fusione tra Energia Etica, Aimet (Azienda intercomunale metano energie del territorio) e Rota Gas. Le tre società sono controllate dalla holding operativa ESA Italia che ha deciso di incorporare Aimet e Rotagas in Energia Etica, fornitore privato di luce e gas

che ha sviluppato la sua crescita su un modello sostenibile e innovativo fondato sulla vendita di energia prevalentemente da fonti rinnovabili.

L'operazione consentirà di consolidare ed accrescere il portafoglio di Energia Etica pari a circa 25 mila clienti, di cui il 70% è rappresentato da privati, il 25% da PMI e il 5% da segmento corporate, generando un volume d'affari di circa 14 milioni di euro. Un piano di sviluppo in fase di definizione che prevede investimenti per 15 milioni di euro e mira a un bacino di 100 mila clienti nell'arco dei prossimi cinque anni.

Per Energia Etica la fusione comporta una maggiore competitività sul mercato italiano dell'energia grazie alla migliore efficienza operativa e nell'approvvigionamento delle materie prime. In questo modo, inoltre, Energia Etica amplia la sua presenza sul territorio nazionale, avvalendosi di 11 sportelli già aperti al pubblico in Lombardia, Umbria, Marche, Campania e Basilicata.