Continua il percorso di crescita a doppia cifra di Stevanato Group. Il Gruppo ha chiuso i primi nove mesi del 2015 registrando un fatturato consolidato di 237,2 milioni di euro, in crescita del 17,4% rispetto ai 202,1 milioni di euro realizzati nello stesso periodo dello scorso anno,

con incrementi significativi in entrambe le aree di business in cui opera, la Pharmaceutical Systems Division e l’Engineering Systems Division.

 

Sempre nei primi nove mesi del 2015, l’EBITDA del Gruppo si è attestato a 59,7 milioni di euro, contro i 52,7 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno (+13,3%), incidendo per il 25,2% sui ricavi, mentre l’EBIT è stato pari a 39,5 milioni di euro, in crescita rispetto ai 35,3 milioni di euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente (+11,9%).

 

Per quanto riguarda la Posizione Finanziaria Netta, al 30 settembre 2015 è negativa per 92,2 milioni di euro (nello stesso periodo dello scorso anno era negativa per 68,8 milioni di euro). L’indebitamento - con un Net Debt/Ebitda Ratio pari a 1,2 - è in linea con quanto previsto dal piano industriale e l’incremento anno su anno è ascrivibile sostanzialmente al completamento dell’acquisizione della società danese InnoScan e ai primi investimenti realizzati dal Gruppo per l’acquisizione delle aree su cui sorgerà il nuovo stabilimento in Brasile, nello stato del Minas Gerais. La posa della prima pietra del nuovo plant brasiliano è prevista per il prossimo mese di febbraio.

 

“Nei primi nove mesi dell’anno siamo cresciuti in entrambe le aree di business in cui operiamo; in particolare nel segmento Pharmaceutical Systems, che rappresenta il nostro core business, abbiamo incrementato la crescita dei prodotti a maggior valore aggiunto – commenta Franco Stevanato, Amministratore Delegato del Gruppo. – A tale proposito, nei mesi scorsi abbiamo installato nello stabilimento di Piombino Dese una nuova linea di produzione EZ-fill Siringhe, che massimizza la flessibilità nel riempimento asettico e che ci permetterà di incrementare ulteriormente la produzione. Per quanto riguarda invece le aree geografiche, Nord America e Centro e Sud America hanno registrato una netta accelerazione del business, così come l’Asia Pacific”.

 

Da diversi esercizi il Gruppo sta implementando un piano strategico che si sviluppa su due direttrici: la focalizzazione sui prodotti a maggiore valore aggiunto e l’espansione geografica a livello globale.

 

Per quanto riguarda lo sviluppo di prodotti ad alto valore aggiunto per passare dalla produzione del componente avanzato a quella del sistema completo per la somministrazione di farmaci iniettabili, il Gruppo si è già strutturato con due diversi team, che si occupano rispettivamente di innovazione e di ricerca e sviluppo di prodotto e di processo.

 

Per quanto riguarda invece l’ulteriore sviluppo geografico, Stevanato Group mira a consolidare la sua presenza internazionale attraverso la costruzione, che sarà avviata agli inizi del 2016, di un nuovo stabilimento produttivo in Brasile.