FCA ha annunciato le modalità della partecipazione alla separazione di Ferrari dei possessori delle obbligazioni FCA a conversione obbligatoria Fiat Chrysler Automobiles N.V. Sono stati completati i conteggi necessari a determinare il numero di azioni ordinarie Ferrari che saranno assegnate ai possessori delle sue obbligazioni a conversione

obbligatoria 7.875% con scadenza 2016. Secondo i termini dell’Indenture in base al quale sono state emesse le obbligazioni a conversione obbligatoria, FCA ha stabilito che la media del Daily VWAP (media dei prezzi giornalieri medi ponderati per i volumi) per le azioni ordinarie FCA nel periodo di misurazione applicabile ha superato $12,925 per azione. Conseguentemente il numero di azioni ordinarie FCA sottostanti $100 di obbligazioni a conversione obbligatoria è risultato pari, alla data di misurazione applicabile, a 7,7369. Sulla base del rapporto di concambio della separazione pari ad una azione Ferrari ordinaria ogni dieci azioni ordinarie FCA sottostanti, FCA consegnerà ai possessori delle obbligazioni a conversione obbligatoria, alla data di efficacia della separazione di Ferrari, 0,77369 azioni Ferrari ordinarie per ogni $100 di obbligazioni a conversione obbligatoria in circolazione. FCA consegnerà quindi un totale di 22.243.588 azioni Ferrari ordinarie in relazione ai $2.875.000.000 complessivi di obbligazioni a conversione obbligatoria in circolazione. Come già annunciato, l’Assemblea straordinaria degli azionisti FCA ha approvato la scissione che costituisce parte di una serie di operazioni volte ad effettuare la separazione. Si prevede che tali operazioni abbiano luogo tra il 31 dicembre 2015 ed il 3 gennaio 2016 e che i possessori delle azioni e delle obbligazioni a conversione obbligatoria di FCA siano in grado di negoziare le proprie azioni Ferrari N.V., subordinatamente al completamento della separazione, a partire dal 4 gennaio 2016.