Il Gruppo Azimut nel mese di febbraio 2016 ha registrati una raccolta netta positiva per € 422 milioni, raggiungendo € 1,1 miliardi dall’inizio dell’anno. Il dato di raccolta ha beneficiato del consolidamento di Empowered Financial Partners, l’ottava società di consulenza finanziaria

in Australia che entra a far parte di AZ NGA. Al netto del consolidamento delle masse amministrate da quest’ultima, il Gruppo Azimut ha conseguito nel mese di febbraio una raccolta netta positiva di circa € 330 milioni. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine febbraio a € 36,2 miliardi, di cui € 30,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

 

Sul fronte estero, nel mese di febbraio, è iniziata l'operatività di AZ Apice Capital Management LLC ("AZ Apice"), un Registered Investment Adviser autorizzata dalla SEC e basata a Miami. AZ Apice fornisce servizi di pianificazione finanziaria e gestione del portafoglio di persone fisiche e/o piccole imprese principalmente a cittadini non residenti negli USA. Il Gruppo Azimut, tramite AZ International Holdings, detiene il 70% di AZ Apice mentre il 30% è partecipato da tre partner con una esperienza media di 25 anni nel mercato finanziario americano ed un solido track record. Il management team locale ha iniziato a trasferire la propria clientela in AZ Apice e a svilupparne di nuova anche facendo leva sulle sinergie con il Gruppo Azimut.

 

I partner Piergiacomo Rock, Bruno Gorgatti e Walter Aves hanno lavorato insieme in Morgan Stanley negli ultimi 9 anni e hanno precedenti esperienze in banche d’affari americane. Il team commenta: “unirci ad Azimut ci permette di rafforzare la squadra e incrementare la crescita, e allo stesso tempo di offrire ai nostri clienti l’impegno di uno dei più grandi asset manager europei con un’importante storia di crescita e una vocazione internazionale.”

 

 Pietro Giuliani, Presidente e CEO del Gruppo, commenta: “I dati di febbraio confermano l'andamento positivo dell’attività di consulenza prestata dai nostri financial partner ai clienti in un contesto che permane volatile e, nonostante risentano del disinvestimento di circa 250 milioni di euro da parte di un cliente istituzionale, restano solidi e di assoluta qualità. In Italia continuiamo a rafforzare la nostra forte leadership nel segmento del risparmio gestito e all’estero stiamo imprimendo un’accelerazione allo sviluppo del nostro business, in particolare in Australia con le ultime acquisizioni e nei paesi dell’America Latina, grazie anche alla recente apertura a Miami.”