CrowdFundMe lancerà il nuovo portale nella prima metà giugno 2016, diventando la prima piattaforma ad integrare la nuova procedura di pagamento approvata da Consob: il nuovo sistema permetterà di acquistare quote societarie superiori a 499 euro senza doversi recare in banca per la validazione, per il

perfezionamento dell’investimento e concludendo tutta l’operazione online.

 

In Italia le startup innovative sono oltre 5.600, un bacino con enormi potenzialità di sviluppo: quasi un quarto è guidata da giovani under35, danno lavoro a 22 mila persone e fatturano 349 milioni di euro, cifre relativamente basse che potrebbero crescere esponenzialmente con gli incentivi necessari. La mancanza di opportunità di finanziamento, però, porta alla mortalità di una startup su due nel giro dei primi 24 mesi. L’equity crowdfunding è un’opportunità fondamentale perché permette di raccogliere finanziamenti anche da piccolissimi investitori (con quote a partire da 250 euro su CrowdFundMe): un’alternativa ai business angels e ai fondi di investimento che in Italia investono molto poco nelle startup.