Azimut Holding S.p.A. ha comunicato che in data 20 marzo 2017, il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile a tasso fisso (il “Prestito Obbligazionario”). L’emissione avrà una durata fino a 5 anni e un ammontare atteso fino a € 350 mm.

Il tasso di interesse, come di prassi, sarà individuato ad esito del collocamento del Prestito Obbligazionario. Le obbligazioni saranno riservate a investitori qualificati, con esclusione di collocamento negli Stati Uniti d'America ed altri Paesi selezionati, ed è prevista la quotazione presso il Luxembourg Stock Exchange. La Società si attende che le obbligazioni del Prestito Obbligazionario ricevano un rating in linea con quello assegnato alla Società “BBB (Stabile)” dall’agenzia di rating Fitch Ratings Inc. il 13 gennaio 2017.

 

I proventi dell’emissione del Prestito Obbligazionario potranno essere utilizzati dalla Società per la propria attività e per finanziare potenziali operazioni straordinarie, inclusi possibili riacquisti di equity instruments della Società al momento in circolazione e/o per rimborsare parte dell’indebitamento o per finanziare il riscadenziamento e la composizione dell’indebitamento a lungo termine della Società, inclusa una possibile offerta di acquisto relativa al €250,000,000 2.125 per cent. Subordinated Convertible Bonds con scadenza nel 2020. L’esatta tempistica e i termini di tale possibile riacquisto e/o dell’offerta di riacquisto dipenderanno da diversi fattori, inclusi, inter alia, l’approvazione dei termini da parte della Società, le condizioni generali di mercato e il prezzo di negoziazione degli equity instruments oggetto di riacquisto.

 

 

Banca IMI e J.P. Morgan agiscono in qualità di Managers per il Prestito Obbligazionario.