CCIR

FATTURATO: € 669,2 milioni, +5,0% (+7,7% a tassi di cambio costanti).  Confermato il positivo andamento delle vendite di immunodiagnostica CLIA al netto della Vitamina D, del business ELISA acquisito da SIEMENS e delle vendite di

diagnostica molecolare. A tale crescita si è contrapposta l’attesa contrazione delle vendite di Vitamina D, in particolare nel mercato statunitense e l’effetto dei cambi che ha inciso negativamente sul fatturato per circa € 17,0 milioni.

EBITDA: € 255,4 milioni, +7,3% (+11,2% a tassi di cambio costanti). Incidenza sul fatturato: 38,2%. Marginalità in aumento rispetto al 2017. Al netto dell’effetto cambi negativo registrato nel periodo, l’EBITDA cresce dell’11,2%, con un’incidenza sul fatturato del 38,5%.

EBIT: € 204,5 milioni, +10,9%. Incidenza sul fatturato: 30,6%. UTILE NETTO: € 158,1 milioni, +13,0%. Incidenza sul fatturato: 23,6%.  Risultato in incremento rispetto all’esercizio precedente, con un tax rate del Gruppo pari al 22,6%.

POSIZIONE FINANZIARIA NETTA: +€ 75,3 milioni al 31 dicembre 2018 (€ 149,3 milioni al 31 dicembre 2017) principalmente a seguito dell’acquisto netto di azioni proprie a servizio del piano di stock options per € 65,3 milioni ed al pagamento di dividendi ordinari e straordinari per un importo totale pari a € 145,3 milioni.

FREE CASH FLOW: € 163,6 milioni al 31 dicembre 2018 (€ 132,1 milioni al 31 dicembre 2017), in crescita di € 31,6 milioni verso l’anno precedente. LIAISON/LIAISON XL: saldo netto installazioni nell’esercizio 2018 pari a +451 unità (+483 LIAISON XL e -32 LIAISON); raggiunta una base installata pari a 7.849 unità complessive al 31 dicembre 2018, di cui 4.001 LIAISON XL (pari a ca. il 51% del totale della base installata).