CCIR

IDeA Taste of Italy, fondo italiano specializzato nel settore agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, ha acquisito il controllo di Me&Alice s.r.l., società di gestione della catena a marchio Alice Pizza e di 10 società che gestiscono complessivamente 16 punti di vendita.

Fondata nel 1990 da Domenico Giovannini, Alice Pizza è la prima catena italiana di pizza al taglio da asporto con 159 punti di vendita. IDeA Taste of Italy deterrà complessivamente il 70% del Gruppo.

Nel 2018 Alice Pizza ha realizzato un giro d’affari di circa 76 milioni di Euro, attraverso un rete di punti di vendita concentrata nel Lazio (81 negozi a Roma a fine 2018) e nel nord Italia. Ad oggi 16 negozi sono gestiti direttamente dalla famiglia Giovannini e da persone a loro riconducibili, mentre i rimanenti 143 sono concessi in franchising, inclusi 5 punti di vendita all’estero (Madrid, Dubai, Filadelfia, Santiago di Compostela e Malta).

Negli ultimi dieci anni l’azienda è cresciuta costantemente, accreditandosi come format innovativo e dinamico, e attraendo l’interesse di centri commerciali e sviluppatori specializzati che hanno contribuito alla rapida espansione della rete in franchising. A fronte di un’elevata centralizzazione dei processi di approvvigionamento e dei fornitori, selezionati direttamente dal fondatore, che permette già oggi il massimo controllo della qualità delle materie prime usate, ogni punto di vendita si contraddistingue per la presenza di un laboratorio di produzione della pizza e di un pizzaiolo formato presso la scuola di formazione del gruppo Alice Academy, che garantisce la bontà e uniformità del prodotto finale.

Il progetto di investimento di IDeA Taste of Italy nella compagine sociale è in linea con la volontà della famiglia Giovannini di accelerare ulteriormente la crescita del business in Italia puntando primariamente sulle aperture dirette nei centri commerciali del centro-nord Italia e in nuovi canali (e.g. outlet, retail park), rafforzando in una seconda fase la propria presenza in selezionati Paesi europei.

Domenico Giovannini e i figli saranno affiancati da un Amministratore Delegato già individuato e da manager provenienti dal settore della ristorazione che supporteranno l’accelerazione della crescita e la migliore strutturazione dei processi aziendali necessaria per affrontare tale sfida.