CCIR

HANetf festeggia il suo primo anniversario questo mese. I primi tre fondi di HANetf replicano indici legati alla tecnologia e i servizi online sia nei mercati emergenti sia in quelli sviluppati. Attestano il ruolo fondamentale giocato dalle nuove tecnologie

e dai nuovi consumi nella crescita dell’economia globale.

Tutti e tre i fondi sono in positivo di oltre il 15% da inizio anno. EMQQ sta anche sovraperformando l’MSCI Emerging Markets Index di più del 10% (MSCI EM +7,69% da inizio anno al 15/10).

EMQQ replica un indice di aziende leader nei servizi internet ed e-commerce che servono i mercati emergenti, quali motori di ricerca, negozi online, social network, video online, giochi online, sistemi per pagamenti elettronici e siti di viaggi.

HAN-GINS Cloud Technology (SKYY) replica il Solactive Cloud Technology Index e intende dare esposizione alle aziende attive nell’ambito del cloud computing come i fornitori di servizi o i produttori di attrezzatura o software specializzati nelle tecnologie cloud.

HAN-GINS Innovative Technologies (ITEK) replica il Solactive Innovative Technologies Index e mira a fornire esposizione all’Industria 4.0. Si tratta di un indice che individua le aziende meglio posizionate per beneficiare della “quarta rivoluzione industriale” e include settori come la robotica e l’automazione, i Big Data, la sicurezza informatica e le auto del futuro.

Dall’inizio della sua attività, HANetf ha aiutato poi a lanciare altre due strategie ETF, KMEFIC FTSE Kuwait Equity e HAN-GINS Indxx Healthcare Innovation, e ne ha molte altre ancora in programma. Di recente ha annunciato una partnership con The Royal Mint per il lancio nel 2020 di un ETF basato su lingotti d’oro.

I fondi di HANetf sono disponibili tramite più di 60 intermediari e piattaforme. I fondi di HANetf sono ora disponibili su più di 60 piattaforme incluse tutte le principali per l’intermediazione online come Fineco, Directa, AJ Bell, YouInvest, Barclays Smart Investor e Charles Stanley Direct. Inoltre, HANetf sta lavorando ora con 14 Partecipanti Autorizzati (AP) tra cui Commerzbank, HSBC, Morgan Stanley e Société Générale.

I fondi UCITS irlandesi sono registrati alla distribuzione in 6 mercati europei quali UK, Irlanda, Italia e Germania.