CCIR

Poste Italiane ha lanciato “Poste Investo Sostenibile”, il nuovo prodotto finanziario di BancoPosta Fondi SGR gestito con una politica di investimento responsabile. Il paniere di titoli su cui il fondo indirizza gli investimenti è infatti selezionato coniugando l’analisi finanziaria

delle migliori e più sicure opportunità di remunerazione con l’applicazione di stringenti parametri legati al profilo di sostenibilità degli emittenti attraverso la valutazione di fattori ESG.

Nella visione di Poste – ha commentato Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane – il settore finanziario può promuovere l’innovazione e sostenere la crescita economica, dando un contributo importante per lo sviluppo sostenibile. Per questo la Finanza Responsabile è uno dei pilastri del Piano Strategico ESG del Gruppo, che identifica obiettivi specifici che tutta l’azienda si impegna a raggiungere in coerenza con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e la strategia di business definita dal Piano Deliver 2022. In tale ambito, il tema dell’integrazione di criteri ambientali, sociali e di governance all’interno dei tradizionali processi di investimento, costituisce una delle principali declinazioni delle politiche di sostenibilità aziendale”.

Poste Investo Sostenibile” si distingue anche per la presenza di un benchmark composto da indici che sono essi stessi “sostenibili”, in quanto costituiti da una ristretta platea di titoli selezionati sulla base dei criteri ESG. Ciò permette di rappresentare in modo chiaro, trasparente ed oggettivo l’universo di riferimento del proprio investimento, senza far venire meno la discrezionalità del gestore.

Poste Investo Sostenibile” è un fondo bilanciato obbligazionario caratterizzato da un approccio prudente e da un’elevata diversificazione geografica e settoriale. La componente azionaria, diversificata a livello globale, rappresenta in media il 30% del portafoglio e può raggiungere al massimo il 50% dello stesso. La componente obbligazionaria è investita per la maggior parte in titoli governativi e corporate denominati in euro, ma anche in questo caso viene effettuata una diversificazione per cogliere le opportunità dei mercati globali ed in particolare delle società che emettono titoli denominati in dollari.

Il nuovo fondo inoltre, in coerenza con la politica di pricing di Poste Italiane, prevede costi competitivi: nessuna commissione di sottoscrizione, nessuna commissione di performance ed una commissione di gestione pari a 1,20% per anno.

Il partner selezionato da BancoPosta Fondi SGR per la gestione delegata del fondo è Amundi che, oltre ad essere il primo asset management europeo in termini di masse gestite e tra i primi dieci a livello mondiale, è attivo da oltre 30 anni nel mondo degli investimenti responsabili ed è tra i primi firmatari dei Principi degli Investimenti Responsabili (PRI) nel 2006, gli stessi sottoscritti da Poste Italiane attraverso le società controllate BancoPosta Fondi SGR e Poste Vita.

Il lancio del fondo Poste Investo Sostenibile nell’offerta di prodotti di risparmio gestito di Poste Italiane si inserisce nel quadro più ampio del percorso che il Gruppo ha intrapreso sui temi della sostenibilità e che ha portato all’ingresso del titolo negli indici Dow Jones Sustainability Indices (DJSI World e DJSI Europe).