CCIR

Saipem S.p.A. prende avvio il programma (“il Programma”) di acquisto di azioni ordinarie Saipem - di cui all’art. 5 del Regolamento (UE) n. 596/2014 (Regolamento MAR) - deliberato dall’Assemblea degli Azionisti il 30 aprile 2019.

Il Programma ha ad oggetto l'acquisto di azioni proprie per l'attribuzione 2019 del Piano di Incentivazione di Lungo Termine 2019-2021 (il ‘Piano’) - che era stato approvato dalla stessa Assemblea del 30 aprile 2019, ai sensi dell’art. 84-bis, comma 2, del Regolamento Emittenti e dell’art. 114-bis del TUF.

La stessa delibera assembleare ha autorizzato l’acquisto di un numero massimo di 10.500.000 azioni (pari a circa 1,038 % del capital sociale) in una o più volte, per un periodo massimo di 18 mesi e per un ammontare comunque non superiore ad Euro 60.000.000.

Il Consiglio di Amministrazione del 23 ottobre 2019 ha quindi determinato in 7.934.080 il numero delle azioni proprie al servizio del Piano per l’attribuzione 2019 (pari a circa lo 0,785 % del capitale sociale). Al fine di rispettare il limite previsto dal terzo comma dell’art. 2357 c.c., il numero di azioni da acquistare e il relativo ammontare terranno conto del numero e dell’ammontare delle azioni Saipem già in portafoglio.

Il programma di acquisto di azioni proprie sarà eseguito avvalendosi del safe harbour previsto ai sensi del Regolamento MAR, nel rispetto dei seguenti termini e condizioni.

L'acquisto delle azioni avverrà tramite il conferimento di specifico mandato di incarico a un intermediario abilitato, Banca Akros S.p.A., che effettuerà gli acquisti in piena indipendenza e senza alcuna influenza da parte di Saipem S.p.A. per quanto riguarda il momento dell’acquisto delle stesse e le relative condizioni.

Il corrispettivo unitario di ogni singolo acquisto delle azioni non potrà essere inferiore nel minimo e non superiore nel massimo al prezzo ufficiale registrato nel giorno di Borsa aperto precedente ogni singola operazione di acquisto diminuito o aumentato rispettivamente del 5% e comunque, ove gli acquisti siano effettuati in un mercato regolamentato, dovranno essere effettuati ad un corrispettivo che non sia superiore al prezzo più elevato tra il prezzo dell’ultima operazione indipendente e il prezzo dell’offerta di acquisto indipendente più elevata corrente nella medesima sede di negoziazione; il tutto in conformità a quanto stabilito dall'art. 3 del Regolamento (UE) 2016/1052, che prevede comunque che non venga acquistato, in ogni giorno di negoziazione, un volume superiore al 25% del volume medio giornaliero di azioni nella sede di negoziazione in cui l’acquisto viene effettuato.

Le operazioni di acquisto verranno effettuate sul Mercato Telematico Azionario con la gradualità ritenuta opportuna nell’interesse della Società, in conformità alle modalità e nei limiti operativi del Regolamento MAR, come integrato dal Regolamento Delegato (UE) 2016/1052 della Commissione Europea dell’ 8 marzo 2016 e dalla normativa generale e di settore applicabile, secondo quanto consentito dalla vigente normativa, con le modalità previste dall’art. 144-bis, comma 1, lett. b) del R.E., tenuto conto delle prassi di mercato inerenti all’acquisto di azioni proprie ammesse dalla Consob ai sensi dell’art. 180, comma 1, lett. c), del T.U.F. con delibera n. 16839 del 19 marzo 2009.

Gli acquisti verranno effettuati in modo tale da consentire il rispetto della parità di trattamento degli Azionisti, come previsto dall’art. 132 del T.U.F., e quindi sui mercati regolamentati, secondo le modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione di Borsa Italiana S.p.A., che non consentono l’abbinamento diretto delle proposte di negoziazione in acquisto con predeterminate proposte di negoziazione di vendita.

Gli acquisti delle azioni dovranno essere effettuati entro il termine massimo stabilito in 18 mesi dalla data della delibera assembleare del 30 aprile 2019.

Tenuto conto dell’attuale quotazione del titolo Saipem S.p.A. presso la Borsa di Milano (12 marzo 2020), il potenziale esborso massimo di acquisto per l’operazione è stimato in circa Euro 16.000.000.