Un’app creata per il settore retail e per la GDO per contrastare gli sprechi alimentari dando valore al cibo invenduto, aiutando i supermercati nel difficile e minuzioso compito del controllo delle scadenze, riducendo i tempi di controllo e migliorando le prestazioni

generali del punto vendita. E’ Shelf Life il più innovativo progetto italiano, sviluppato dalla startup torinese iThanks, che vince un premio di 50.000 euro in servizi di consulenza in ambito legale, di comunicazione e networking digitale e di investimenti in equity crowdfunding. classificandosi al primo posto tra le 20 finaliste di “ATENA STARTUP BATTLE”, l’evento ideato e promosso da TMP Group, agenzia specializzata in comunicazione innovazione digitale e patrocinato dalla Commissione Europea, con la partecipazione di Redbull grazie al suo programma Basement e del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale di Torino.

Il problema a cui iThanks intende fornire una soluzione è lo spreco alimentare, che solo nella filiera di distribuzione in Italia è stimato in oltre 3 miliardi di euro. A questo dato si aggiungono 220 mila tonnellate circa di cibo buttato e 1 milione e 700 mila tonnellate di CO2 prodotte. L’innovativa app permetterà ai supermercati e ai negozi che la utilizzeranno di controllare più facilmente le scadenze dei prodotti con una procedura automatizzata (quindi semplificando il lavoro dei dipendenti), facendo risparmiare tempo e denaro; restituire analytics (prima impossibili da ottenere); diminuire il rischio di sanzioni; ridurre l’inquinamento dovuto al cibo buttato; vendere a un prezzo agevolato il cibo prima della scadenza.

A selezionare la startup torinese iThanks come la più innovativa in Italia è stata una giuria composta da professionisti del settore: Davide Maestri, Direttore Generale di TMP Group, Licia Garotti, partner dello Studio Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners, Matteo Masserdotti, CEO di Two Hundred e Marco Di Pilla, Corporate Business Partner di Talent Garden; ed esperti nel campo dell’innovazione, tra cui: Amazon Web Services, Digital Magics, Google For Startups, The FabLab.