Qualcomm Technologies, Inc. ed Ericsson, in collaborazione con Analysys Mason, hanno rilevato che il potenziale valore economico del 5G come "piattaforma di open innovation" potrebbe portare all’Europa benefici economici pari a 210 miliardi di Euro. Lo studio, 5G action plan review for Europe,

condotto da Analysys Mason con il contributo di Qualcomm Technologies ed Ericsson, fornisce un'analisi costi-benefici per Paese e per segmento di mercato, suggerendo investimenti mirati nel settore pubblico per sfruttare al meglio le opportunità. Di seguito, alcune evidenze relative al mercato italiano: L’Italia può ottenere un beneficio netto pari a 7.636€ milioni. Investimento/costo: 6.617€ milioni. Beneficio (costo escluso): 14.253€ milioni. L’Italia si posiziona all’ottavo posto in Europa.  Il settore dei Servizi Pubblici Smart è quello in cui l’Italia può ottenere il miglior rapporto costo-beneficio (ROI 5.7).

Con un investimento di 156€ milioni, si potrà avere un beneficio netto pari a 735€ milioni. L’Italia si posiziona al quarto posto in Europa, dietro a Regno Unito (1.346€ milioni), Francia (1.367€ milioni) e Germania (2.010€ milioni). Le Aree Rurali Smart possono portare i maggiori benefici, per un totale netto pari a 3.275€ milioni. Investimento/costo: 3.647€ milioni. Beneficio (costo escluso): 6.922€ milioni. La Smart Production può portare all’Italia un beneficio netto di 3.084€ milioni. Investimento/costo: 2.405€ milioni.