Il Gruppo Emak ha realizzato ricavi consolidati pari a € 469,8 milioni, rispetto a € 434 milioni dello scorso esercizio, in aumento dell’8,3%. L’incremento deriva dalla crescita organica per il 9,6%, dalla variazione

dell’area di consolidamento per l’1%, mentre è penalizzato dall’effetto dei cambi di traduzione per il 2,3%.

L’EBITDA adjusted dell’esercizio ha raggiunto il valore di € 56,3 milioni (12% dei ricavi), rispetto a € 46,9 milioni (10,8% dei ricavi) del 2019. Il risultato ha beneficiato dell’aumento dei volumi di vendita, dell’effetto mix, del contenimento dei costi commerciali e, in parte, della variazione di area di consolidamento.

L’EBIT è stato pari a € 32,9 milioni, contro il dato di € 22 milioni dello scorso esercizio che includeva svalutazioni per un ammontare di € 2,1 milioni.

Il risultato netto dell’esercizio 2020 è pari a € 19,6 milioni, contro € 13,1 milioni del 2019. Il tax rate dell’esercizio è pari al 14% rispetto al 30,5% dell’esercizio precedente, per effetto di alcuni benefici fiscali derivanti dall’applicazione delle disposizioni previste nel Dl. 104/2020 (riallineamenti, rivalutazioni) e dall’agevolazione “Patent Box” a seguito del processo di ruling con l’Agenzia delle Entrate.

L'autofinanziamento gestionale è pari a € 44,4 milioni, rispetto a € 37,2 milioni del 2019.  Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso dell’esercizio 2020 ammontano a complessivi € 17,2 milioni rispetto a € 18,5 milioni nell’esercizio precedente.

Il patrimonio netto complessivo al 31 dicembre 2020 è stato pari a € 222,3 milioni contro € 211,5 milioni al 31 dicembre 2019.

La posizione finanziaria netta passiva si attesta a € 126,5 milioni rispetto a € 146,9 milioni al 31 dicembre 2019. Il dato 2020 include € 28,9 milioni derivanti dall’applicazione del principio contabile IFRS 16 e € 11,8 milioni relativi alla variazione dell’area di consolidamento (inclusi debiti finanziari per l’acquisto delle residue quote di partecipazione di minoranza) a seguito delle acquisizioni delle società Markusson e Agres.