A seguito della pandemia, in pochi mesi è accaduto quello che, secondo tutti gli analisti, sarebbe dovuto accadere in un arco di tempo molto più ampio. Siamo passati da uno scenario in cui il business digitale era in progressiva ma inevitabile crescita, ad una realtà

in cui le piattaforme digitali sono diventate veri e propri intermediari di business. In questo contesto Publicis Groupe ha mostrato di saper agire con grande velocità, accelerando l’integrazione di creatività, media e digital business transformation. A guidare il nuovo corso in Italia un leadership team composto da tre manager nativi in ognuna delle competenze. Roberto Leonelli, con 25 anni di esperienza nella consulenza e nella digital business transformation, Andrea Di Fonzo, nato e cresciuto nel media digitale e Bruno Bertelli, il creativo più premiato al mondo.

Publicis Groupe Italia inaugura così un nuovo ciclo per rispondere al cambiamento in atto e per lavorare sui modelli di business del futuro. Oggi per le aziende e per i brand è fondamentale crescere nel mondo delle piattaforme e questo non può accadere con i modelli tradizionali di comunicazione e di business. Real identity, creatività dinamica, media smart e scalabili e relazione diretta con i consumatori sono i pilastri del nuovo posizionamento che rappresenta l’evoluzione del modello Power of One dove l’integrazione delle competenze è la chiave del business del futuro dei clienti. Già nel primo trimestre del 2021 il Gruppo ha registrato un + 21,7% del fatturato e le prospettive di crescita sono molto incoraggianti. Nel 2021 il Gruppo in Italia ha un piano di assunzioni di oltre 150 persone in tutte le aree di competenza soprattutto nel digitale, nel media, nella creatività, nel data science e nel CRM e un piano di espansione attraverso acquisizioni in ambiti strategici.