Fenix Entertainment S.p.A. (AIM Ticker FNX), passata il 24 giugno scorso dal segmento AIM Pro a AIM Italia di Borsa Italiana S.p.A. e specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e musicali, comunica i dati preliminari gestionali non sottoposti a revisione contabile, dei primi sei mesi

del 2021 del Valore della Produzione e della Posizione Finanziaria Netta. Il Valore della Produzione si attesta oltre i 13 milioni di euro, contro 1,866 milioni di euro realizzati nello stesso periodo dell’anno precedente, con una crescita di oltre il 600% e raggiungendo in soli sei mesi un valore di poco inferiore a quanto realizzato nel 2020 (pari a 16,245 milioni di euro). La Posizione Finanziaria Netta al 30 giugno 2021 presenta un saldo negativo (debito netto) per euro 1,787 milioni in diminuzione di 1,195 milioni rispetto al 31.12.2020 (2,982 milioni di euro) e tiene conto anche dell’aumento di capitale avvenuto a giugno scorso contestualmente al passaggio della società al segmento AIM Italia di Borsa Italiana S.p.A. pari a circa 5 milioni lordi.

«Siamo davvero orgogliosi di questi incredibili risultati raggiunti – commenta Riccardo Di Pasquale, Amministratore Delegato di Fenix Entertainment -. In un anno in cui le calamità esterne avrebbero potuto frenare la nostra crescita, Fenix ha dimostrato non solo di non arrendersi, ma di saper reagire con determinazione, e questo aumento esponenziale del Valore della Produzione ne è chiara testimonianza. Nell'ultimo anno abbiamo arricchito la nostra expertise e rafforzato la nostra presenza nel mercato dell'audiovisivo con progetti sempre più ambiziosi: abbiamo stretto alleanze strategiche con dei partner di grande talento come Friends & Partner con cui abbiamo realizzato la grande Opera-Concerto di Claudio Baglioni al Teatro dell'Opera e altri bellissimi contenuti per It's Art; abbiamo realizzato delle co-produzioni cinematografiche importanti come il film Toilet in collaborazione con Vision Distribution e Sky; la co-produzione di Monica di un autore così amato come Andrea Pallaoro ci immette a pieno titolo nel mercato della produzione internazionale e statunitense. Potrei elencare decine di progetti interessanti che hanno dato spessore alla nostra offerta e cementificato la nostra credibilità agli occhi degli investitori. Ora affronteremo il prossimo semestre con ancor più determinazione e entusiasmo, saremo focalizzati nella crescita sia verticale che orizzontale, cercando di cogliere ulteriormente le opportunità che si presenteranno».