Lo studio legale internazionale Osborne Clarke ha raggiunto ricavi complessivi per 341 milioni di euro per il 2020/21. Ciò significa un aumento del 7% rispetto al 2019/20 (318 milioni di euro) nonché un aumento del 55% in cinque anni. Il settore più importante per lo studio

a livello internazionale, quello TMC (Tech, Media e Comunicazioni), è cresciuto del 21%, seguito da quello Retail&Consumer, aumentato del 16%; Energy&Utilities ha visto un incremento dell'8%, Financial Services del 7%, mentre gli altri settori non hanno subito aumenti significativi per via delle eccellenti performance dimostrate nell’anno precedente.

"Questo è il risultato di tanta dedizione e duro lavoro. Nonostante le difficili circostanze dello scorso anno, i nostri collaboratori hanno saputo tenere alto il livello di concentrazione, senza mai sottovalutare le esigenze dei clienti ma lavorando sempre al loro fianco accompagnandoli in un mercato in cui i modelli di business si evolvono rapidamente. Siamo molto orgogliosi di come tutti hanno reagito.” – ha dichiarato Omar Al-Nuaimi, International CEO di Osborne Clarke.