Credemleasing si conferma in crescita nel primo semestre 2021 con un utile netto di €15,6 milioni (+100,2 % a/a e + 15% rispetto al 2019) registrando, peraltro, un andamento migliore rispetto a quello del settore, con un incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente

sia nel valore complessivo degli investimenti finanziati (+56%), sia nel numero dei nuovi contratti stipulati (+79,1%). Crescono anche gli impieghi (+7,4% a/a) e le commissioni nette pari a 3,2 milioni di euro (+16,1% a/a) che portano il margine di intermediazione a 28,8 milioni di euro, in aumento del 16,2% rispetto al 30 giugno 2020. L’utile della società ha beneficiato del positivo andamento delle riprese di valore sui crediti deteriorati e delle aggiornate valutazioni dei crediti in bonis che incorporano, in particolare, la revisione degli scenari macroeconomici prospettici in netto miglioramento rispetto a quelli utilizzati al 31/12/2020. La redditività conseguente è rappresentata da un indice ROE annualizzato superiore al 13%. I crediti deteriorati lordi rappresentano il 2,34% del totale crediti della società, in ulteriore riduzione rispetto al dato di fine 2020 (2,98%) ed il grado di copertura dei crediti NPL si assesta al 36,7%.

La società, attiva su tutto il territorio nazionale con 17 filiali e attraverso la struttura distributiva del Gruppo Credem, si è focalizzata negli ultimi anni sulla transizione digitale, introducendo a Gennaio 2021 la nuova firma digitale al contratto di leasing dei veicoli nell’ambito del progetto “Digital Hub Imprese” che punta a semplificare e rendere più digitale il rapporto banca-impresa. Grazie a questa innovazione l’azienda ha raggiunto una quota superiore al 65% dei contratti firmati digitalmente sul totale, garantendo al cliente una maggiore sicurezza, semplicità e rapidità dell’operazione. Credemleasing ha inoltre consolidato il proprio posizionamento nel mercato del Noleggio Lungo Termine sottoscrivendo una nuova importante partnership con Arval, leader nel noleggio a lungo termine (NLT) e nelle soluzioni di mobilità sostenibile, ponendo un focus specifico sui bisogni delle piccole e medie imprese. Nel secondo semestre, gli sforzi saranno volti alla partenza del servizio di NLT per tutta la clientela Privata del Gruppo, allo sviluppo del riconoscimento a distanza e di una procedura di onboarding dei prospect ed all’integrazione degli sviluppi digitali nell’ambito di soluzioni di Open Banking e servizi digitali per il mondo imprese.