L’Assemblea di Banca Sella ha approvato all’unanimità il bilancio 2021 e la destinazione dell’utile di esercizio con un dividendo di 0,0248 euro per azione, per complessivi 16,6 milioni di euro, pari al 40% dell’utile. Il bilancio 2021 di Banca Sella si è chiuso con un utile netto di 41,4

milioni di euro, in crescita del 51,2% rispetto ai 27,4 milioni di euro dell’anno precedente. La raccolta globale al valore di mercato è aumentata dell’11,2%, raggiungendo i 33,4 miliardi di euro, mentre la raccolta netta globale è stata di 2,7 miliardi di euro, di cui la componente qualificata, rappresentata dal risparmio gestito e dalla consulenza sugli investimenti, è stata pari a 1,1 miliardi di euro. Gli impieghi a supporto delle attività di famiglie e imprese sono aumentati del 9,1%, raggiungendo gli 8,4 miliardi di euro. Confermata l’elevata solidità patrimoniale, con il Cet1 al 15,88% e il Total Capital Ratio al 19,95%. Il buon andamento della banca si inserisce nel quadro dei risultati positivi del gruppo Sella, grazie all’ulteriore sviluppo della strategia basata su consulenza e tecnologia, mediante un modello di piattaforma aperta, e sulla promozione di un ecosistema innovativo sostenibile per dare risposte efficienti alle esigenze finanziarie di famiglie e imprese. Il gruppo Sella, infatti, ha chiuso l’anno con un utile netto consolidato di 108,3 milioni di euro.