Stampa

il mercato dei sistemi di pagamento “Buy Now Pay Later” ha registrato una crescita significativa nel 2021 e si prevede raggiungerà un valore di transazioni globali di 680 miliardi di dollari entro il 2025. Sono i dati del 11° Rapporto sulle tendenze dei mezzi di pagamento di Minsait Payments,

che ha analizzato l’adozione di questa modalità alternativa di pagamento e finanziamento. Tuttavia, questa opzione mostra ancora bassi livelli di consapevolezza e di utilizzo in Europa e in Italia, con l’eccezione del Regno Unito, dove raggiunge il 69% della popolazione in termini di consapevolezza, mentre il suo utilizzo si estende al 29%. Secondo i dati di Minsait, in Italia, la consapevolezza e l’utilizzo di questo metodo di pagamento scendono rispettivamente al 39% e al 10%, in linea con il comportamento mostrato da altri Paesi europei come Spagna e Portogallo. Nel frattempo, la concorrenza intorno a questi servizi Bnpl si sta intensificando. Sempre più grandi aziende tecnologiche, piattaforme di e-commerce e fintech le incorporano nella loro proposta di valore. È il caso di Apple, che ha recentemente annunciato l'integrazione della nuova funzionalità Apple Pay Later nel suo portafoglio digitale, unendosi ad altre aziende tecnologiche come PayPal e Amazon Usa , che permettono ai loro clienti di effettuare questi pagamenti flessibili. Di fronte a questa espansione e al suo conseguente impatto sui pagamenti e sui prestiti tradizionali, gli istituti finanziari si trovano di fronte al bivio strategico di respingere un’altra sfida fintech o di entrare in questo nuovo spazio competitivo, secondo Minsait