Aumentano e si diversificano le minacce finanziarie online: un recente studio firmato Kaspersky Lab e B2B International ha messo in luce come il 48% dei consumatori sia costantemente bersaglio di truffe, create ad hoc per ingannarli e portarli a rivelare

dati ed informazioni finanziarie sensibili. E’ allarmante che ben l’11% degli utenti abbia perso i propri soldi a causa di un attacco online.

 

Nei dodici mesi in cui è stata condotta la ricerca, almeno la metà degli utenti Internet si è trovata ad affrontare minacce finanziarie, tra cui mail sospette che sembravano provenire dalla propria banca (22%) o da un sito di e-commerce (15%), o ancora da pagine web sospette che chiedevano informazioni finanziarie (11%).

 

Le minacce finanziarie sperimentate sono state per il 6% degli intervistati perdite di denaro a causa di truffe o frodi online, per il 4% furto o perdita dei dati attraverso un’organizzazione finanziaria, mentre per il 3% furto di criptovaluta (come Bitcoin) o fondi e-money. A livello mondiale l’11% degli utenti online ha dichiarato di aver subito furto di denaro online. La ricerca ha riscontrato che le vittime hanno subito una perdita media di 283 dollari, mentre uno su cinque (22%) ha perso più di 1.000 dollari. Solo il 54% di quanti sono stati derubati è riuscito a recuperare tutto il denaro che gli è stato sottratto, mentre un quarto (23%) non è riuscito a riaverlo indietro.