CCIR

Esistono già i primi sviluppi di un progetto educativo congiunto” lo hanno detto i rappresentanti della Camera di commercio e dell'industria italiana in Ucraina durante un incontro con il Rettore dell'Università Yuri Bobal e il Capo del Centro

per l'Istruzione Internazionale Natalia Gotz.

Lo scopo delle attività del Centro sarà lo sviluppo e lo scambio di settori culturali ed educativi. Secondo Natalia Gotz, il Politecnico di Leopoli ha già iniziato a collaborare con università e imprese italiane. Uno dei passi importanti dell'attività sarà la formazione linguistica degli studenti per imparare l'italiano e l'ucraino. Il lavoro del Centro coinvolgerà, infatti, professionisti di entrambi i paesi. Il prossimo passo sono i programmi di doppia laurea per gli studenti del Politecnico e di varie università italiane.

Il progetto del Centro italiano è stato recentemente presentato a Taranto, con la partecipazione dell'Ambasciata ucraina a Roma e di Natalia Gotz.