L’ambasciata di Svezia a Roma, in collaborazione con lo chef Massimo Malantrucco e NaturaSì, ha organizzato il seminario “Èssenza Spreco” con l’obiettivo di presentare nuove idee e strategie per ridurre al minimo gli sprechi alimentari e per aumentare la consapevolezza

sull’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile, in particolare l’obiettivo 12 su consumo e produzione responsabili.  Essenza Spreco” è un progetto di interscambio culturale sullo tema dello spreco alimentare. I contenuti volgono principalmente alla sensibilizzazione a livello profondo e motivazionale, stimolando una visione di approccio ampia e ragionata emotivamente. L’evento, trasmesso in diretta streaming su Facebook, è stato moderato da Barbara Gubellini, autrice e conduttrice televisiva Rai.

Ha Introdotto il seminario, con un saluto di benvenuto a ospiti e relatori, l'ambasciatore svedese a Roma, Jan Bjorklund, che ha ricordato come la Svezia si sia imposta degli obiettivi ambiziosi in merito alla sostenibilità ambientale e alla lotta allo spreco di cibo. “Essenza Spreco”, come ha confermato lo chef Massimo Malantrucco, è un progetto di formazione, informazione sul tema dello spreco alimentare che si svolge principalmente online tramite la piattaforma WEB e l’APP iOS e Android dedicata, e presso alcuni Istituti Alberghieri Italiani che hanno volontariamente inserito i contenuti di questo progetto nel loro programma scolastico. Il tema dell’incontro era centrato sullo spreco alimentare, infatti un terzo del cibo prodotto nel mondo va perso o sprecato. Il modo in cui il cibo viene prodotto, processato, distribuito, consumato e sprecato, ha un grosso impatto sulle nostre vite, le nostre comunità e sull’ambiente e oggi molte realtà importanti, in ogni parte del mondo, sono impegnate nella ricerca di una soluzione. Tra i numerosi relatori che hanno preso la parola, dalla Svezia ha partecipato Magnus Naess, uno degli chef vegani più esperti del paese con una lunga esperienza sul tema. Durante l’evento, inoltre è stata lanciata la “Eat Smart Challenge”. La Challenge ha l’obbiettivo di aiutare a capire perché le nostre scelte alimentari sono importanti e quanto il cibo sia strettamente legato al raggiungimento di un pianeta sostenibile.

Tra gli altri sono intervenuti, direttamente o collegati in video, Emiliano Bonadio, responsabile CSR NaturaSì, Karin Fritz, project manager food loss and waste, Swedish Food Agency, Violetta Scipinotti, responsabile progetti e comunicazione Federconsumatori Lazio, Maryam Rezaei, program advisor, FAO’s Strategic Programme on Food Systems and Food Safety Division, Francesca Bertarelli, ambasciatore Karma, Annika Riis Kristoffersson e Amina Bergendahl, Ecoviva

SP