Il Ministero dello sviluppo economico ha autorizzato la vendita del sito produttivo di Blutec di Atessa (Chieti), appartenente ad Ingegneria Italia. E’ quanto è stato annunciato nel corso della riunione del tavolo di crisi a cui hanno preso parte i commissari straordinari dell’azienda,

le regioni e gli enti locali coinvolti, i sindacati. Nel corso della riunione è stato illustrato il percorso che porterà entro la fine dell’anno alla cessione formale del sito che opera nel settore della componentistica e la salvaguardia di circa 200 lavoratori, compresi i 27 addetti dell’ex sito produttivo di Tito Scalo (Potenza), che l’acquirente si è impegnato ad assumere. Inoltre, sono stati condivisi i prossimi passi che riguarderanno gli altri stabilimenti di Blutec, in particolare quello di Termini Imerese, in vista della presentazione di un nuovo bando rivolto a investitori interessati a reindustrializzare l’area. La Struttura per le crisi d’impresa coordinata da Luca Annibaletti monitorerà l’attuazione del percorso di reindustrializzazione, che sarà sostenuto attraverso tutti gli strumenti messi a disposizione dal Ministero.