CCIR

Dopo le Camere di Commercio di Modena e Ravenna anche Unioncamere Emilia-Romagna aderisce a Promos Italia, l’Agenzia nazionale per l’internazionalizzazione del sistema camerale. E’ stato infatti firmato l’atto di acquisto di una quota

di partecipazione in Promos Italia. Grazie a questa operazione, tutte le aziende della regione potranno beneficiare di ulteriori molteplici servizi per l’export. La struttura del sistema camerale italiano a supporto dell’internazionalizzazione è nata un anno fa, ha sede operativa a Milano e uffici a Genova, Modena, Ravenna e Udine.

La mission di Promos Italia, infatti, è preparare all’export nuove potenziali imprese esportatrici e ampliare il business internazionale di quelle già attive nei mercati esteri. Queste finalità vengono perseguite mettendo a disposizione delle PMI italiane un’ampia gamma di servizi a supporto dell’internazionalizzazione: informazione specialistica, formazione qualificata, assistenza personalizzata, incontri b2b in Italia e all’estero con operatori selezionati e soluzioni per il digital export sono infatti le attività proposte.

Inoltre, viene svolta un’attività di supporto agli operatori esteri interessati a investire sul territorio nazionale in sinergia con ICE, Invitalia e con le Regioni.

Promos Italia beneficia della competenza e dell’esperienza del personale del sistema camerale che da anni supporta in tutta Italia i processi di internazionalizzazione delle imprese e pianifica le attività sulla base delle peculiarità territoriali, focalizzandosi sui settori prioritari di ciascun territorio e sui mercati internazionali che offrono opportunità di business per quei comparti.

Di Promos Italia fanno parte dalla sua costituzione Promos Milano, WTC Genoa, Promec Modena, Eurosportello Ravenna, I.TER Udine e Unioncamere Lombardia.

Ad ora, in attesa di nuovi ingressi con l’adesione di altre Camere di commercio, i dipendenti sono 70.

L’azione di Promos Italia avviene in costante raccordo con il Ministero dello Sviluppo Economico e attraverso una forte sinergia con ICE e con i suoi uffici esteri, con le Regioni, con le Camere di commercio italiane all’estero, con SACE Simest e con altre entità nazionali che si occupano di internazionalizzazione delle imprese.

Da queste realtà, la struttura del sistema camerale italiano si contraddistingue per la prossimità alle aziende del territorio e per la capacità di ascolto delle esigenze delle sue imprese, caratteristiche che sono da sempre tra i punti di forza delle Camere di commercio, in grado così di proporre soluzioni adeguate, servizi utili e personalizzati.