Nella seduta del 27 luglio il Consiglio della Camera di commercio ha approvato l’assestamento di bilancio. Dal lato delle previsioni di entrata ha operato una riduzione dei proventi per un totale di quasi 1,5 milioni di euro, in particolare svalutando la voce Diritto annuale

per 1,2 milioni di euro e la voce Diritti di segreteria per 250 mila euro. Altri 35.000 euro sono stati stornati dalle entrate previste nell’ambito della gestione di beni e servizi.

Gli interventi economici vedono invece un aumento delle previsioni di spesa di 800 mila euro, 600 mila dei quali sono stati destinati alle iniziative dedicate alla digitalizzazione nel quadro dei progetti 4.0, mentre i restanti 200 mila vanno a rafforzare le dotazioni degli altri due progetti strategici annuali: l’attrattività turistica del territorio e il sostegno a iniziative di formazione lavoro.

Dichiara il presidente Carlo Mazzoleni: “È stato necessario aggiornare le previsioni di bilancio dei proventi all’insegna della prudenza in ragione delle possibili difficoltà di incasso dopo il blocco delle attività produttive non essenziali della scorsa primavera. Nonostante ciò il Consiglio ha voluto rafforzare l’intervento a sostegno dell’economia del territorio stanziando ulteriori risorse a favore dei maggiori progetti strategici annuali.”