CCIR

È stato un successo il viaggio nelle province del Lazio, promosso dalla Giunta regionale e coordinato dal vicepresidente Leodori, per delineare insieme ai territori la nuova programmazione 2021-2027. Ben 550 i partecipanti in presenza e oltre 170 mila le persone

che hanno assistito e interagito nelle dirette social Dal 25 giugno si sono svolti sette incontri nelle diverse province del Lazio allo scopo di avviare il confronto con il partenariato, i cittadini, le parti sociali, le istituzioni locali su:

la rimodulazione della programmazione 2014-2020 per rispondere all’emergenza Covid; le linee guida per la nuova programmazione dei fondi europei 2021-2027; le direttrici per rilanciare la competitività del sistema economico regionale verso il Lazio 2030

Durante gli incontri sono stati presentati i primi risultati di LazioLab, laboratorio di idee e progetti promosso dalla Regione e coordinato dal Vicepresidente a marzo 2020. Un gruppo di lavoro aperto, costituito da docenti universitari, professionisti ed esperiti del settore che a titolo gratuito hanno scelto di collaborare per effettuare le prime analisi sulla situazione dell’economia regionale post Covid 19 e per individuare alcuni possibili progetti da mettere a disposizione del partenariato e della Regione Lazio.

Il road show si è sviluppato in sette incontri territoriali registrando un successo importante:

per la qualità del dibattito e del confronto, perché sono emerse idee, progetti e proposte che saranno discussi nelle prossime settimane, quando la Regione Lazio dovrà definire le linee di indirizzo della programmazione 2021-2027

per il numero di presenze registrate negli incontri sul territorio (seppure evidentemente segnati dall’esigenza di rispettare i criteri di prudenza anti covid): sono stati, infatti, 550 gli imprenditori, i cittadini, gli stakeholder che hanno partecipato in presenza o su piattaforma zoom agli incontri, animando il confronto e proponendo visioni, proposte, idee per lo sviluppo del Lazio

per l’alta partecipazione dei cittadini sui canali telematici con circa 170 mila partecipanti alle dirette social

Numeri straordinari che corroborano l’importanza della scelta fatta dalla Giunta di avviare, già durante le prime fasi del lock down, un percorso che portasse a presentare alcune possibili proposte concrete ma che, allo stesso tempo, fosse in grado di attivare una partecipazione intensa e diretta dei cittadini e degli operatori economici.

Ma c’è un’altra novità che ha segnato il successo di questo percorso: l’organizzazione di una consultazione on line aperta a tutti coloro che, andando sui siti web di Lazioeuropa e LAZIOLAB, volessero lasciare la propria opinione o proposta. Sono stati oltre 400 i questionari compilati sui canali telematici da parte degli stakeholder inclusi nel partenariato e, soprattutto, da parte di cittadini comuni. Si tratta, con ogni probabilità, di una delle più importanti esperienze di consultazione on line mai fatta su un tema così specifico.

Le indicazioni ricevute dalla consultazione on line hanno confermato la scelta della Giunta di impostare la discussione sulla nuova programmazione a partire da una visione di insieme di tutti i principali ambiti utili a sostenere la competitività dell’economia regionale.

Si conferma, inoltre, la necessità, più volte ribadita nel corso degli incontri sul territorio, di promuovere un complessivo rafforzamento di tutto il territorio regionale, sostenendo interventi diffusi in tutte le aree del Lazio, così da favorire una crescita comune e integrata tra Roma e le altre province.

Anche le linee di lavoro proposte sono molto chiare, emergendo dalla consultazione on line il desiderio di orientare l’utilizzo dei fondi strutturali verso politiche sociali, in strumenti per l’innovazione e la digitalizzazione, per la costruzione di uno sviluppo sostenibile, circolare e resiliente.