La Camera di Commercio di Modena ha varato due bandi che assegnano contributi a fondo perduto per dare impulso alle esportazioni e favorire la ripresa del sistema imprenditoriale del territorio. Le iniziative sono finalizzate a sostenere la partecipazione a fiere internazionali

e missioni all’estero ovvero per l’acquisizione di servizi destinati alla realizzazione di programmi di internazionalizzazione in grado di favorire l’avvio e lo sviluppo del commercio internazionale e di supportare la diversificazione degli sbocchi commerciali.

Bando contributi per la partecipazione a fiere internazionali. Il bando finanzia al 50% con un massimo di 2 mila euro le spese per fiere a carattere internazionale in Italia o all’interno di uno dei 27 paesi UE e con un massimale di € 2.500 per iniziative extra UE, incluso il Regno Unito. Le risorse destinate all'intervento sono di 50 mila euro. Sono ammesse a contributo le fiere realizzate a partire dal 1° giugno e che si concluderanno entro il 31 dicembre 2021. Le spese finanziabili sono: check up preliminare con esperto paese, interpretariato, organizzazione incontri B2B, organizzazione visite individuali, organizzazione visite conoscitive collettive, catalogo collettiva, spazio espositivo e relativo allestimento, spedizione materiale e campioni, altri servizi strettamente connessi. Sono ammissibili le spese non ancora sostenute; tuttavia potranno essere ammesse anche le spese già effettuate a partire dal 1° gennaio 2021. Le domande telematiche possono essere inviate a partire dalle ore 10,00 di lunedì 11 ottobre fino alle ore 12,00 di venerdì 22 ottobre 2021, con possibilità di precompilazione a partire dal 20 settembre.

Bando voucher internazionalizzazione. Il bando finanzia percorsi di rafforzamento della presenza all’estero delle MPMI modenesi con sviluppo di canali e strumenti di promozione, a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali. Il contributo a fondo perduto è pari al 70% della spesa sostenuta, con un massimale di 10 mila euro, oltre alla premialità di 250 euro per imprese in possesso del rating di legalità. Le risorse camerali a disposizione dell'intervento sono pari a 100 mila euro. Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 1/1/2021 riguardanti: servizi di consulenza e/o formazione relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale; acquisto o noleggio di beni e servizi strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative; realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess) e incontri d’affari, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione). Le domande di contributo possono essere inviate online a partire dalle ore 8:00 di mercoledì 13 ottobre alle ore 21:00 di mercoledì 20 ottobre 2021, con possibilità di precompilazione a partire dal 21 settembre 2021. Per entrambi i bandi, i contributi sono destinati alle imprese che rientrano nella definizione di micro, piccola e media impresa data dalla normativa comunitaria recepita a livello nazionale. Le domande, da inviare sulla piattaforma Telemaco, verranno finanziate in base all'ordine cronologico di ricezione fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Le agevolazioni sono concesse in base al regime "de minimis" e non sono cumulabili con altri interventi agevolativi per la stessa tipologia di spesa. Nello specifico, i sostegni concessi dai due bandi non sono cumulabili: qualora un’impresa dovesse risultare ammessa in entrambe le graduatorie, verrà assegnato dall’ufficio un termine di 10 gg. per esercitare l’opzione.