CCIR

Con quasi 20.200 immatricolazioni tra vetture e veicoli commerciali, in leggera crescita rispetto al primo bimestre dello scorso anno, Citroën in Italia raggiunge la quota di mercato del 5,45%, un ottimo risultato in un contesto di Mercato che

segna nuovamente una flessione negativa. Al termine del primo bimestre, nel mercato delle autovetture, con una quota di mercato del 5,3%, Citroën incrementa le sue vendite dell’1,03% in un mercato che, al contrario, registra una flessione pari al 4,87%.

Un trend positivo grazie soprattutto a C3, la best-seller della Marca che grazie a 8.870 immatricolazioni da inizio anno si posiziona al 2° posto nel suo segmento e all’interno della classifica delle vetture più vendute in Italia da gennaio, si posiziona al terzo posto assoluto, la prima vettura estera.

Ottima performance anche per C3 Aircross: la seconda vettura più venduta della Marca ha incrementato le immatricolazioni del 30% rispetto allo stesso bimestre 2018.

Ottimo risultato per le monovolume C4 SpaceTourer e Grand C4 SpaceTourer che nel loro insieme sono al 2° posto nel loro segmento e infine buona performance anche per SpaceTourer che incrementa del 122% le vendite posizionandosi al 5° posto nel suo segmento.

Lanciato da poco sul mercato italiano, C5 Aircross, il SUV di segmento C moderno e tecnologico è stato accolto molto positivamente dal pubblico italiano, totalizzando quasi 2.200 contratti.

Dall’analisi della struttura del mercato autovetture, nel canale dei privati Citroën registra una crescita del 19%, oltre il doppio di quella del mercato in questo canale di vendita.

Nell’ambito dei veicoli commerciali, buoni i risultati di Citroën Jumpy che ha incrementato le vendite del 35% posizionandosi al 3° posto nel suo segmento. Ottima l’accoglienza sul mercato italiano di Nuovo Berlingo Van, recente vincitore del premio “International Van Of the Year”, in pochi mesi dal lancio già al 3° posto nel suo segmento, grazie ad un incremento delle immatricolazioni del 42% rispetto alla versione precedente.