CCIR

Scania presenta l’ultimo membro della famiglia di veicoli a guida autonoma: si tratta di AXL, un nuovo prototipo completamente autonomo, senza cabina. Un gruppo di esperti Scania appartenenti a diversi settori ha collaborato e sviluppato

un veicolo concept il quale, pur senza la cabina, ha il sistema modulare Scania nel cuore del proprio design. Viene posta così un'altra pietra miliare nello sviluppo di veicoli pesanti a guida autonoma.

Mentre diverse realtà sono impegnate nell’ottimizzare le operazioni di trasporto per renderle maggiormente sostenibili, i veicoli a guida autonoma vengono presi sempre maggiormente in considerazione. Le miniere e i grandi cantieri chiusi, in particolare, sono ambienti favorevoli per la diffusione di questi veicoli, in quanto si tratta di luoghi che possono essere facilmente tenuti sotto controllo.

Per quanto riguarda i veicoli a guida autonoma, la parte software è per molti aspetti più importante di quella hardware. Scania AXL è guidato e monitorato da un ambiente di controllo intelligente. All’interno delle miniere, per esempio, le operazioni dei veicoli a guida autonoma sono facilitate da un sistema di logistica che comunica al mezzo la missione da portare a compimento.

Il motore a combustione, alimentato da biocarburanti rinnovabili, è un chiaro esempio di come il veicolo concept coniughi al suo interno l’utilizzo di tecnologie consolidate ed innovative.

La robustezza e la potenza del veicolo AXL, che si manifestano sia nelle funzionalità che nel design, si sposano perfettamente con gli ambienti di lavoro più gravosi quali miniere e grandi cantieri. Un nuovo modulo frontale intelligente sostituisce la tradizionale cabina, il veicolo è comunque facilmente riconoscibile come Scania.