Agriturismo.it ha analizzato i dati relativi all’andamento delle prenotazioni nel periodo estivo, scoprendo che la domanda di queste strutture nella stagione calda è in aumento del 7% rispetto all’anno scorso. Il 54% delle richieste di soggiorni

proviene dagli utenti italiani, mentre il restante46% della domanda arriva dall’estero.

La Toscana è la regione preferita da chi sceglie di trascorrere l’estate in agriturismo. E si conferma anche la più cara: un soggiorno in una delle strutture di questo territorio per quattro persone costa in media 121 euro a notte, contro i 72 euro della media nazionale. Guardando alle preferenze esclusivamente dell’utenza straniera, oltre alla Toscana sono richiestissime anche Trentino Alto Adige e Veneto, mentre spicca il crescente interesse dei turisti inglesi per la Sicilia.

In estate, periodo di soggiorni più lunghi rispetto al resto dell’anno, gli agriturismi diventano non solo luogo di relax, dove godersi natura e buon cibo, ma strutture dove cimentarsi anche in sport estremi e attività per tutta la famiglia.