Stampa

Milano, ha dato il benvenuto allo Sheraton Milan San Siro, un progetto ideato, elaborato e disegnato dallo studio CaberlonCaroppi e realizzato per le aree comuni da Concreta, azienda valtellinese basata a Postalesio (Sondrio) da 30 anni, con il proprio approccio sartoriale,

realizza i progetti intorno ai desideri dei clienti: cuce abiti addosso alla fantasia facendola diventare la realtà.

Situato nel residenziale e verde quartiere di San Siro a seguito del restyling del preesistente Grand Hotel Brun, oggi il nuovo Sheraton Milan San Siro, dopo quello di Milan Malpensa e Diana Majestic a Milano, vanta una posizione privilegiata in un’oasi di verde cittadino che si integra in modo armonico con l’interior design dell’hotel così da incoraggiare un senso di esperienza condivisa. Sheraton Milan San Siro è dedicato a Milano, la città cosmopolita, la fonte di ispirazione per designer, stilisti, musicisti ed artisti, un luogo che genera creatività. Uno spazio internazionale, destinato sia agli ospiti dell’hotel ma non solo, anche ai milanesi stessi, un catalizzatore culturale che rafforza l’incontro tra la comunità locale e quella che porta il mondo a Milano. Il progetto di architettura e di interior design richiama il  modello di resort urbano. Tutti gli arredi e i complementi delle ampie aree comuni sono stati realizzati su misura da Concreta e sono perfettamente in linea con il concept e lo stile dell’hotel, che si ispira agli elementi architettonici e alla tavolozza dei colori di Milano. Dalla Lobby, al Silene Bar & Restaurant, al Club Lounge, al ristorante El Patio del Gaucho, alle 21 sale riunioni, agli arredamenti outdoor; tutto è realizzato per favorire la condivisione e l’interazione sociale degli ospiti. Arredi dalle linee pulite con colori che richiamano la capitale lombarda. L’architettura è rimasta quella delle origini dall’iconica forma curva e modernista del corpo principale dell’edificio. Quest’ultimo ha una peculiare pianta a Y.  Gli interni dell'hotel sono caratterizzati da una ponderata combinazione di stili che richiamano quel particolare look anni sessanta, compensato da finiture e colori naturali. I motivi geometrici creano un impatto piacevole, mentre il design a griglia nell’area lavoro integra perfettamente aree condivise e private, arricchite da pregiati elementi tessili e arredi su misura. L’hotel spicca anche per la sua ampia offerta gastronomica e per il concept dei suoi spazi dedicati alla ristorazione.

Il Silene Bar & Restaurant è caratterizzato da un ampio tavolo comune che incoraggia in modo naturale la condivisione e la flessibilità, offrendo diverse opzioni ristorative per tutto il giorno, dalla colazione ai pranzi veloci, dall'aperitivo alla cena informale, che, nella stagione primaverile ed estiva possono essere consumati anche nel piacevole giardino terrazzato, tutto arreddato su misura da Concreta. Alla base la volontà di unire le persone, rendere il luogo internazionale e allo stesso tempo locale.

La progettazione e l’arredamento del El Patio del Gaucho, dell’ex calciatore Javier Zanetti, ristorante di cucina argentina, si ispira alla tradizione e ai colori di questa terra che hanno condizionato le scelte sulle finiture e il concept. Lo stile deciso dell'ambiente, il grande tavolo protagonista dello spazio, uniti alla cucina ricercata e tradizionale permettono all'avventore di fare un'esperienza in un'ambiente raffinato e dalla forte identità. Un mix di tradizione e stile contemporaneo, che si propone di diventare la steakhouse di riferimento in città rendendo lo Sheraton Milan San Siro un luogo straordinario anche per i milanesi.

Un luogo al contempo di rifugio dalla frenesia della città grazie all’Elite Spa and Wellness San Siro, progettata per essere un luogo di relax, di ampio respiro, con colori tenui e luci soffuse che emanano un benessere a 360° gradi.

Sheraton Milan San Siro si caratterizza nel panorama dell’hotellerie per essere anche lo spazio ideale per attività lavorative offrendo un'esperienza meeting di grande qualità che risponde alle numerose e diverse esigenze congressuali della zona. Concreta ha seguito la realizzazione di questi spazi che comprendono 21 sale riunioni ed eventi per un totale di 2.500 metri quadrati con arredi caratterizzati dalla scelta di linee sobrie e colori neutri. Sia le cromie che il lay out progettuale permettono una flessibilità dello spazio fondamentale per questo tipo di ambienti.

Concreta, azienda valtellinese, ha dato così vita alle aree comuni attraverso arredamenti chiavi in mano creando una fusione armoniosa tra gli ampi spazi interni e le aree esterne dell’hotel, tutte caratterizzate da un design contemporaneo e lineare. Distribuito su sei piani, lo Sheraton Milano San Siro è dotato di 310 camere, di cui 24 suite e una suite presidenziale.  Si conferma il migliore della sua categoria, un luogo progettato nel minimo dettaglio sfruttando la vastità degli spazi e contemporaneamente offrendo luoghi intimi intrecciati dai colori blandi che cullano gli ospiti nell’oasi di relax e benessere.  Un rifugio verde dove incontrarsi, conoscersi e condividere le esperienze. Un ritrovo per la comunità locale ma anche per i viaggiatori, un luogo che ha il potere di rafforzare l’identità della comunità locale, con una forte impronta milanese