Stampa

Anche quest’anno la Slovenia è Destination Partner ufficiale di UlisseFest 2020 – La Festa del viaggio. Dal 28 al 30 agosto il festival firmato Lonely Planet animerà Rimini con una rassegna dedicata a “IL VIAGGIO CHE FAREMO” dopo questo inaspettato 2020.

Quale momento più adatto per presentare una destinazione di prossimità la cui offerta punta su natura e attività outdoor con una ricchissima gamma di prodotti collaterali tra cui centri termali, cultura ed eno-gastronomia di altissimo livello? “Nonostante il periodo complesso per il comparto turistico, siamo sicuri che Rimini resti una piazza importante per poter promuovere una destinazione come la Slovenia - afferma Aljoša Ota, Direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia – vicina e con un’offerta varia di alto livello adatta ad ogni tipo di target, dai giovani in cerca di avventure sportive nel cuore della natura, alle coppie amanti di cultura e gastronomia, alle famiglie in cerca di relax nei numerosi centri termali rinomati in tutta Europa”.

Inesauribile fonte di sorprese, la Slovenia riserva ai suoi visitatori emozioni autentiche. Tutte le bellezze d’Europa riunite in questo piccolo Paese posto a due passi dall’Italia dove, dalle splendide cime innevate delle Alpi Giulie, si giunge in poco tempo alla costa, attraversando vallate mozzafiato, foreste secolari, vigneti. Senza dimenticare le eleganti cittadine, la verdissima pianura Pannonica, i centri termali, i ristoranti di lusso, i boutique hotel, le numerose attività all’aria aperta… i castelli. La capitale, Lubiana, è tra le più verdi d’Europa e la nazione si prepara a festeggiare il 2021 come Anno della Gastronomia, grazie anche all’arrivo della Guida Michelin che lo scorso giugno ha finalmente rivelato i primi 6 ristoranti sloveni stellati. Hiša Franko della principale ambasciatrice della cucina slovena Ana Roš, Best Female Chef del Mondo 2017, ha ricevuto 2 eccezionali stelle Michelin. Inoltre, 6 chef e ristoranti sloveni hanno ottenuto anche il “Michelin Sustainability Award” che evidenzia i campioni della nuova gastronomia sostenibile. Da non dimenticare anche l’aspetto enologico: i vini selezionati delle 3 regioni vinicole slovene (Collio sloveno e del litorale, Slovenia Pannonica e della Bassa Carniola) con 14 distretti vinicoli sono tra i migliori al mondo per qualità.