Il Gruppo Gabetti e Federalberghi hanno stretto una partnership al fine di rilanciare, tramite l’impegno comune, il settore dell’hospitality italiano. Con la stipula di questa convenzione, il Gruppo Gabetti si impegna, anche per conto delle altre società del proprio Gruppo di appartenenza (Patrigest,

Abaco Team, Monety e Gabetti Lab), a fornire una varietà di servizi alle aziende aderenti al sistema organizzativo di Federalberghi, applicando delle condizioni particolarmente agevolate. Sono tre gli ambiti in cui Gabetti supporterà Federalberghi: consulenza e valutazione immobiliare, commercializzazione, servizi tecnici e finanziari. Rientrano tra questi:

Valorizzazione dell'immobile alberghiero, connessa all'ottimizzazione dell'attività ricettiva: valorizzazione dell'immobile o dell'azienda alberghiera, analisi della redditività, supporto nell'elaborazione di un business plan, analisi di mercato o di prodotto, analisi urbanistiche finalizzate a interventi di riqualificazione, adempimenti amministrativi, efficientamento energetico, prevenzione incendi, project management, sostenibilità ambientale e sanificazione.

Rimodulazione dell'assetto operativo e immobiliare dell'albergo: ricerca di nuove opportunità da acquistare o dismissione dell'immobile o dell'azienda alberghiera.

Sostegno economico e finanziario all'attività alberghiera: valutazioni di immobili o di aziende, selezione di prodotti finanziari, assistenza nella mediazione creditizia al fine di assistere gli albergatori in operazioni di finanzia ordinaria e straordinaria.

Servizi di assistenza tecnica nelle procedure urbanistiche e amministrative, nella riqualificazione anche con eco-sisma bonus, nella rivalutazione degli immobili.

Come è noto l’attuale pandemia di COVID-19 ha causato significativi effetti di carattere sociale ed economico a partire dal calo dei ricavi per la maggior parte delle imprese e con conseguente riduzione significativa della liquidità disponibile. Il nuovo Decreto Liquidità ha introdotto una misura che permette alle aziende alberghiere, che non utilizzano i principi contabili internazionali, di rivalutare le proprie strutture ricettive: adesso sui maggiori valori dei beni e delle partecipazioni iscritti in bilancio non è dovuta alcuna imposta sostitutiva o altra imposta.

Tale opportunità rappresenta un’occasione unica perché assicura diversi vantaggi alle aziende, già a partire dal bilancio 2020 e per gli anni successivi. Si tratta di benefici in termini di minori plusvalenze in caso di dismissione, maggiori quote di ammortamenti deducibili, aumento del plafond per dedurre le spese di manutenzione, possibilità di coprire eventuali perdite e, infine, miglioramento degli indici patrimoniali ai fini dei rating bancari.