Nasce in Campania la prima rete italiana di agriturismi “sport friendly”, grazie alla sinergia tra il comitato regionale del Coni e la federazione regionale di Coldiretti, in collaborazione con Terranostra Campania che associa gli agriturismi Campagna Amica. Si è concluso a Torre del Greco il corso

per “direttore e operatore di strutture turistiche in agriturismo”, validato dalla Scuola dello Sport del Coni. Un percorso didattico che ha coinvolto venti agriturismi e tre istruttori tecnici, suddiviso in quattro giornate di studio sul territorio, che hanno toccato, oltre al Vesuvio, il Matese, il Fortore e il Cilento. Il turismo sportivo è un fenomeno in crescita, soprattutto dopo il covid, che trova nell'agriturismo ampi spazi in campagna. Secondo una ricerca del centro studi del Coni, il 43% dei turisti sportivi va in vacanza con gli amici, il 25% con la famiglia, il 14% in occasione di eventi sportivi, l'11% in coppia e il 7% da solo. L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa tra Coni e Coldiretti Campania, sottoscritto dai presidenti Sergio Roncelli e Gennarino Masiello, per il progetto “Cibo e Sport” che prevede la promozione della dieta mediterranea e di un corretto stile di vita tra tutte le generazioni, dagli alunni delle elementari fino agli anziani. Gli agriturismi sportivi seguiranno un percorso di arricchimento dell’offerta turistica realizzando strutture e servizi con il supporto tecnico del CONI Campania, che associa oltre tredicimila associazioni e migliaia di atleti. La rete degli agriturismi sportivi confluirà in un data base sul web, dove i turisti sportivi potranno scegliere la struttura che meglio risponde alle proprie passioni. In autunno si aprirà il secondo corso per allargare la rete agrituristica sportiva, che rafforzerà l’attrattività e l’accoglienza in Campania.