Superano la quota 200mila i visitatori del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai che si conferma uno dei più visti tra quelli dei 190 Paesi partecipanti alla prima Esposizione Universale nel mondo arabo. Ai 202mila visitatori in presenza, che hanno esplorato il percorso espositivo

e partecipato in massa a decine di eventi, si aggiungono quelli virtuali: 3,4 milioni di utenti raggiunti tramite il portale web, i canali social (Facebook, Linkedin, Instagram, Twitter, TikTok, YouTube) e la APP del Padiglione, dato in costante e marcato incremento nelle ultime quattro settimane. Per i visitatori in presenza si rileva un picco di 44mila unità nell’ultimo lungo weekend iniziato giovedì, giornata di ferie per il Paese ospitante.  Oltre agli accessi al Padiglione - che nell’ultima settimana tematica dedicata allo Spazio ha visto protagoniste di molte iniziative ed eventi le Regioni Lazio e Puglia - si contano migliaia di presenze nelle arene di Expo in occasione di eventi musicali di alto profilo che l’Italia ha portato a Dubai, tra i quali i concerti di Ludovico Einaudi e dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Zubin Mehta. Secondo i principali tour operator che operano sia in Italia che negli Emirati Arabi Uniti, il volume mensile delle prenotazioni verso Dubai ha registrato aumenti a doppia cifra rispetto allo stesso periodo del 2019, l’ultimo anno comparabile prima della pandemia. L’incremento lascia prevedere presenze a Dubai e visite al Padiglione Italia di Expo in ulteriore ascesa in novembre e dicembre, in coincidenza con le festività italiane ed europee. Gli accessi totali a Expo 2020 Dubai dall’apertura del primo di ottobre ammontano a quasi un milione e mezzo, secondo quanto ha riferito oggi l’ufficio stampa dell’ente organizzatore, precisando che il dato include visitatori che hanno varcato l’ingresso più di una volta per visitare in giornate diverse più padiglioni tematici e nazionali.