Sace interviene con un’operazione di finanziamento e contribuisce alla produzione di “Carla”, diretto da Emanuele Imbucci e realizzato con la consulenza della stessa Carla Fracci, del marito Beppe Menegatti e della storica collaboratrice Luisa Graziadei, in anteprima

al Teatro alla Scala di Milano che, tra l’altro, per la prima volta apre le porte a una produzione fiction. Sace, attraverso Sace Fct, è intervenuta a supporto di Anele s.r.l. con un finanziamento di 1,4 milioni di euro, assistito dal Fondo Centrale di Garanzia, in favore della società cinematografica Anele destinato alla realizzazione del film “Carla”, un omaggio a Carla Fracci, regina delle étoile e ambasciatrice del Made in Italy nel mondo. La casa di produzione romana, costituita nel 2013, vanta 21 produzioni realizzate in 7 anni. Anele è specializzata in documentari e serie TV in co-produzione con i maggiori leader del settore, tra cui Rai, Rai Cinema, Rai Fiction, Sky e Canal Plus. Il film “Carla” è liberamente ispirato all’autobiografia di Carla Fracci, “Passo dopo passo. La mia storia”, edito da Mondadori nel 2013, e ripercorre il percorso umano e professionale dell’icona della danza mondiale definita dal New York Times “prima ballerina assoluta”. Sace Fct è la società del gruppo Sace nata nel 2009 per rispondere alle esigenze di sostegno alla liquidità e rafforzamento della gestione dei flussi di cassa delle imprese italiane. Offre un’ampia gamma di servizi per lo smobilizzo dei crediti, focalizzati su tre direttrici: rilancio mirato del supporto alle imprese fornitrici della Pubblica Amministrazione, crescita del sostegno alle filiere produttive italiane e raggiungimento del segmento delle Piccole-Medio Imprese italiane attraverso l’offerta digitale, che consente di trasformare in liquidità i crediti commerciali, in modalità completamente dematerializzata, tramite l’accesso al portale Fast Cash Today.

«Siamo felici di aver dato il nostro contribuito alla realizzazione di “Carla”’, film che si promette di celebrare Carla Fracci, la grande étoile che ha mosso i suoi primi passi nell’accademia di danza del Teatro milanese, portando poi con la sua classe l’immagine e la cultura del nostro Paese nei cinque continenti – ha dichiarato Paolo Alfieri, Direttore Generale di Sace Fct – L’industria cinematografica, particolarmente provata dalle restrizioni dell’ultimo anno, ha saputo rinnovarsi affermandosi ancora una volta come settore d’eccellenza italiano. Con questa operazione confermiamo la nostra piena disponibilità a supportare la crescita e le potenzialità dell’Italia in questo settore”.