Omio (ex GoEuro) ha annunciato di aver raccolto un round di investimenti per un totale di 100 milioni di dollari da parte investitori nuovi e di lungo corso, tra cui Temasek, Kinnevik, Goldman Sachs Asset Management L.P., NEA e Kleiner Perkins.

Il finanziamento consentirà a Omio di perseguire il suo scopo di unificare il trasporto globale fornendo agli utenti un’esperienza di viaggio completa. Gli investimenti saranno diretti ad alimentare la crescita organica continua e le opportunità immediate di fusione e acquisizione, rafforzando al contempo l'offerta unica di prodotti e servizi dell'azienda, che include, sotto il marchio Omio, opzioni di trasporto diversificate (treno, autobus, voli, traghetti, auto a noleggio e car sharing) in 37 paesi europei e nordamericani, combinate con la portata globale del motore di pianificazione Rome2Rio, che consente la ricerca di trasporti da e per oltre 10 milioni di località in tutto il mondo.

Omio ha già registrato una ripresa delle prenotazioni di viaggi più forte del previsto. Ciò è stato determinato da un chiaro cambiamento delle preferenze dei consumatori che prediligono sempre più il trasporto via terra, così come dall'utilizzo ancora più frequente delle app, al fine di evitare sportelli e lunghe code. Omio ha sostenuto attivamente questo cambiamento continuando a migliorare e ad espandere i propri servizi, ad esempio attraverso il lancio dell'Open Travel Index (OTI) creato per aiutare i viaggiatori a capire facilmente dove possono viaggiare all'interno dell'Europa e del Nord America.